Corporate Blog? Blog per il Business? Assolutamente si! (2)

Riprendiamo gli appunti dal libro “Blog in Azienda”

Suggerimenti per bloggare

1) Aggiungere valore per i lettori, cioè fornire contenuti che stiano loro a cuore. Non è solo questione di abilità ma di passione e continuità.
2) Assumersi il rischio di ciò che si scrive, ma anche chiedere consigli e contributi a chi legge
3) Usare un proprio stile, informale, alla prima persona. Considerare i post come se fossero e-mail ad un amico.
4) Aggiornare i contenuti con continuità per fornire spunti interessanti ai lettori in modo puntuale
5) Tenere a mente le 3C (in inglese) del Blogger: Colloquiali, Convincenti e Persuasivi (compelling)
6) Considerare i titoli come una parte importante del contenuto. E’ attraverso ai titoli che arriveremo ai lettori nei feed RSS, nei motori di ricerca. Usare nei titoli le parole chiave del nostro blog lo aiuterà tantissimo ad essere visibile nei motori di ricerca.

Errori da evitare nel bloggare
1) Dimenticare la biografia e la foto dell’autore rende la complicità con i lettori meno immediata.
2) Usare titoli di effetto ma poco comunicativi non aiuta né la visibilità dei contenuti né cattura l’interesse dei lettori.
3) Non descrivere a cosa portano i link che indicate nei post renderà meno efficace il contenuto stesso che li contiene. La vita è troppo piena per navigare su siti di cui non si conosce l’interesse.
4) Non dimenticare di segnalare i post che hanno avuto più lettori.
5) Non usare solo l’ordine cronologico come formula di archivio dei post. Usare per esempio le “Categorie” rende al lettore più facile trovare gli argomenti più interessanti.
6) Non essere discontinui nella pubblicazione. Se per un periodo sai di non poter aggiungere contenuti è meglio avvertire i lettori per tempo.
7) Affrontare troppo argomenti diversi rende frammentario l’interesse dei lettori. Molti non torneranno se per lungo tempo non si affrontano temi interessanti.
8) Non dimenticare che un post rimarrà nella rete per un tempo lunghissimo, attenzione dunque a cosa scrivi e alle opinioni date.
9) La possibilità di iscirversi al feed da parte dei lettori non va messa in basso nell’impostazione del blog, bensì molto visibile e magari sotto la testata.
10) Non temere di inserire link ad altri blog o siti, non si perderanno lettori bensì verrà offerto un servizio apprezzato.

E adesso passiamo alla pratica. Tu hai già esperienza di blog aziendale? Prova a dare un’occhiata a quello che sto seguendo io direttamente:
1) Da un mese è attivo iloveautocadlt.blogspot.com
Molto tecnico e dedicato al dialogo con gli utenti di un prodotto software tecnico.
Nato soprattutto dall’esigenza di instaurare un dialogo con gli utilizzatori e rispondere a problematiche di natura tecnica.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: